Haul

Ordine LUSH | Presentazione e-store & review

Buon martedì, ragazze! Come state trascorrendo la mattinata? Io in maniera molto tranquilla. Ho fatto pigramente le pulizie e impastato quindi delle zeppole di San Giuseppe. Non mi sono mai cimentata nella ricetta e onde evitare figuracce, preferisco vedere come vengono prima e se è il caso di riprodurle anche il giorno della festa del papà. I miei alunni pestiferi mi aspettano solo nel pomeriggio e, come dire, meno li vedo e meglio sto. #yes

Per la serie “recensiamo con due mesi di ritardo gli ordini di gennaio”, oggi voglio parlarvi di un negozio arci-noto. Mi riferisco, mannaggia al titolo ammazza-pathos, a LUSH. 😀

Dopo aver messo piede nello store di Salerno (che nel frattempo ha definitivamente chiuso. Ve ne ho già parlato qui), era solo questione di tempo. Avendo sniffato dal vivo le profumazioni super goduriose dei prodotti, ho impiegato davvero poco a cedere di fronte al fascino tentatore di lush.it – il codice sconto che mi sono ritrovata tra le mani, mi ha dato la spinta finale.

Quel giorno di dicembre, la mancanza di tempo unita alla non perfetta conoscenza dell’INCI dei cosmetici in vendita, mi hanno frenato dall’acquistare anche la bath bomb più innocua, ma non appena ho avuto l’occasione di spulciare per bene il sito (super dettagliato), la curiosità è cresciuta a dismisura riguardo moltissime cose.

Vediamone un paio.

074

Origine: LUSH (traducibile come “lussureggiante”, “rigoglioso”) nasce da una costola del non meno famoso The Body Shop, di cui rappresenta l’anima più verde. Il quartier generale si trova a Poole (Regno Unito).

Sito internet: CLICK.

Spese di spedizione: gratis per ordini superiori ai 90,00 euro (dettagli)

Newsletter: sì.

Rete sociale: FacebookInstagram.

Rivista: Lush Times.

Campioncini: sì.

__________

Ordine fatto il: 25/01/16 (lunedì)

Ricevuto il: 27/01/16 (mercoledì)

Spedito con: Corriere Bartolini.

Contenuto:

077

Fumantina dream: fumantina per il viso

Sparkle: il lavadenti splendente

Campioncini:

078

Boom: lavadenti al carbone attivo

Devil’s nightcap: sapone

Sublime piacere: olio solido da massaggio

Bonus:

081

Copia del  Lush Times + Catalogo inverno 2015

Come mi sono trovata_________

Iniziamo col dire che ogni qualvolta trovo un messaggio scritto a mano in un pacco, il mio indice di apprezzamento per chi lo ha inviato sale di riflesso. Mi piace il tocco personale conferito da un saluto o un ringraziamento che non sia generato da un’email automatica. Sono molto vecchio stile in questo senso. Io a J. scrivo ancora lettere spedite “by airmail” (utilizzando  buste dai bordi rigorosamente a strisce diagonali bianche, rosse e blu 😀 ) e lui fa lo stesso con me. In quella ricevuta ieri ho trovato diversi fiori di nontiscordardimé (schiacciati tra due lastre di plastica trasparente semirigida ovvero il mio nuovo segnalibro preferito) e per poco non passavo tutta la mattina a tirare su con il naso. ❤

Parlando dei prodotti, ne ho scelti due dal concetto innovativo:

  • La fumantina è una bomba che si scioglie in acqua calda per fare la pulizia del viso, dopodiché il liquido si può conservare in frigo e utilizzare come tonico nel giro di qualche giorno. Amo i prodotti polifunzionali e questo di sicuro lo è. Camomilla, lavanda e rosa (sotto forma di petali), di cui la fumantina si compone, sono ottimi per alleviare i rossori tipici della pelle più sensibile. L’aggiunta del tea tree garantisce invece un’azione disinfettante e purificante;
  • Il lavadenti (“toothy tabs” o dentifricio in pastiglie) è una trovata geniale. Ve ne parlerò meglio nella rubrica Impressamples, ma ho provato “Boom” e mi è piaciuto veramente tanto. La sensazione di pulito è pazzesca. Devo solo capire quanto “male” faccia allo smalto dentale, il bicarbonato presente nella formulazione. Scriverò a tal riguardo all’azienda. Dovessero dirmi che risulta alla lunga troppo aggressivo (come temo), allora ridurrò l’uso delle pastiglie da daily a weekly, alternandole alla più comune pasta dentifricia.

Con i campioncini sono stati molto generosi, permettendomi di provare un secondo lavandenti e omaggiandomi poi anche di un pezzo di olio solido da massaggio (l’odore di fragola ha aperto un cassettino della memoria) e di sapone esfoliante (viso/corpo) a base argillosa.

Tutti i nomi dei prodotti (originali o adattati all’italiano che siano) sono fantastici. Per chi ama i giochi di parole come me, sfogliare il catalogo invernale è equivalso a trascorrere del tempo in un luna park di tipo linguistico. #nerd

Anche la lettura del Lush Times è stata interessante, soprattutto gli articoli dedicati all’origine e alla produzione delle materie prime.

L’ultima nota riguarda i particolari (anch’essi innovativi) del pacco (perfettamente imballato):

“Per proteggere i nostri freschissimi prodotti inseriamo nei pacchi uno speciale materiale da imballaggio naturale al 100%, si chiama FloPak Bio ed è composto da solo amido di mais ed acqua. Può essere smaltito nell’umido oppure utilizzato per creare simpatici lavoretti (le chips diventano leggermente adesivi se inumidite). Nei periodi caldi proteggiamo i nostri prodotti più delicati con alcuni cubetti di ghiaccio sintetico riutilizzabile”. 

-Dani

PS. La LUSH experience continua anche nel prossimo post, dove vi parlerò della mia visita in uno degli store di Tokyo. 🙂

_____

Aggiornamento del 16/03

Copio e incollo la risposta del customer care:

Ciao Dani,

grazie per averci contattato.

I nostri lavadenti autoconservanti hanno una base tensioattiva di bicarbonato di sodio e cremor tartaro, i quali puliscono efficacemente i denti rimuovendo la placca durante lo spazzolamento.

Il bicarbonato di sodio aiuta a rimuovere le macchie dai denti, mentre il cremor tartaro conferisce solidità alla pasticca dimostrandosi la base ideale.

I lavadenti e i dentifrici in polvere sono stati pensati per gli adulti; se ne sconsiglia l’uso da parte dei bambini.

Profumati saluti!

Sara

Annunci

35 thoughts on “Ordine LUSH | Presentazione e-store & review

      1. Non muschio bianco! Quello nausea anche me. Intendo proprio il muschio di sottobosco. 🍄🌳 È una profumazione alquanto maschile, ma io le preferisco a quelle femminili (soprattutto se zuccherose), per cui… 😁

        Liked by 1 persona

  1. ommioddio quanto romanticume *-* comunque io ho usaro le fumentine più di una volta ma poi quando ho visto gli indredienti e il prezzo mi sono detta “seeeeee vabbè me le faccio a casa”. Il lavadenti devi dire ibvece che secondo me è geniale, l’ho provato e mi è sembrato davvero una ottima idea sopratutto per i viaggi *-*

    Liked by 1 persona

    1. Vero?! 😍 Lo devo ammazzare prima o poi perché rende anche me una romantica da manuale e questo NON va bene! #thugsoul

      Sì! Gli ingredienti della fumantina sono tutti abbastanza casalinghi. Come teniamo però insieme il panetto, se decidiamo di riprodurlo? Con la colla? (Vinilica, mi raccomando.) 😂

      Esatto! Penso anch’io che i lavadenti siano molto pratici in viaggio. Ora, come minimo, li provo tutti.

      Mi piace

      1. ahahahah ho provato a spignattare all’inzio del mio passaggio al bio (un anno ho regalato burri di cacao fatti da me a natale alle mie amiche) poi ho smesso perché era troppo sbattimento e sono pigra ahaha

        Liked by 1 persona

      2. Idem io! Anche perché reperire gli ingredienti è una bella scocciatura e la storia del PH, mi pare proprio un tecnicismo più che una cosa da improvvisare dopo che C. (eccola che rispunta 😓) l’ha “spiegato”.

        Liked by 1 persona

  2. Che buone le zeppole 😍😍
    Io oggi studio per un esame, anche se fuori c’è un sole pazzesco e vorrei tanto fare una passeggiata …non ne posso più, non vedo l’ora di laurearmi!
    Anche io è da tanto che tengo d’occhio i Lavadenti in pastiglie ma mi ha sempre frenato il fattore bicarbonato!
    Credo che le proverò per portarle nei viaggi…cosa che trovo comodissima!!!

    Liked by 1 persona

    1. Buon dì! Spero tanto le zeppole vengano bene. Ho seguito la ricetta passo passo e se non dovessero gonfiarsi in forno, allora m’incazzo! 😂

      Che invidia il sole! Oggi qui pare veramente inverno. 😑 Che cosa studi all’università?

      Sto aspettando la risposta della Lush in merito al bicarbonato. A prescindere da quello che mi diranno, comunque, trovo anch’io ottima l’idea di utilizzare i lavadenti in viaggio. 😘

      Mi piace

      1. 😂😂 povere zeppoline! Attendo il risultato allora!

        Ma infatti è stato un inverno stranissimo qui…la temperatura non è quasi mai scesa sotto i 10 gradi e con quasi sempre sole,cosa rarissima!

        Studio scienze e tecnologie alimentari, che si occupa della qualità e della sicurezza alimentare nelle industrie. È molto interessante ma è piena zeppa di materie scientifiche…😤😤😤

        Fammi sapere cosa dice l’azienda 😘

        Liked by 1 persona

      2. Il risultato culinario sarà presto visibile su questi schermi. 😉

        Io sono stata via mesi, ma tutti mi hanno detto che anche nel Centro Italia le temperature sono state più alte della media stagionale e che il freddo pare arrivato di colpo solo adesso!

        Mi sembra un indirizzo di studi molto interessante e attuale, anche se non c’è modo di evitare le materie scientifiche, nel caso non ti piacciano troppo. 😜

        Ti terrò aggiornata! 💛

        Mi piace

  3. Io sono una “Lushina” già da un po’ di tempo, sto provando man mano cose nuove! Fumantina provata sulla mia pelle. Le profumazioni dei loro prodotti sono qualcosa di pazzesco…per una coccola da sera ti consiglio il bagno schiuma “Non la bevo” (se ti piace il miele). É una carezza, viene voglia di scolarsi la bottiglia da tanto che é buono! 😉

    Liked by 1 persona

    1. Io non lo sono diventa prima, una Lushina, perché “geographically challenged”. xD

      Ho finito l’Università da un pezzo e ormai non frequento più Roma come una volta e purtroppo il negozio Lush più vicino è proprio nella Capitale e ci separano quindi 80 km. La tristezza! 😦

      Io ADOVO il miele! Butto giù il nome del bagnoschiuma, così da ricordarmelo quando riacquisterò dall’estore. 😀

      Mi piace

    1. Devo ancora usarla, ma gli ingredienti mi hanno per l’appunto conquistato. Di solito li metto nel post-recensione più specifico, ma se hai curiosità di leggerli adesso, li recupero e te li metto qui nei commenti. Let me know! 😘

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...